- Snaporaz
Snaporaz

Autori

Marco Petroni, teorico e critico del design, insegna Storia delle Arti Applicate presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli. Collabora con l'edizione online di Domus e cura la rubrica Fabulations per Artribune. Ha pubblicato vari saggi tra cui Mondi Possibili, appunti di teoria del design (Edizioni Temporale), Going real, il valore del progetto nell'epoca del postcapitalismo (Planar Books), Il progetto del reale. Il design che non torna alla normalità,  (postmediabooks), Studio Formafantasma. Il design degli iperoggetti (postmediabooks).

“Io sono un drago”: il genio polimorfo di Alessandro Mendini
MP
di Marco Petroni

“Io sono un drago”: il genio polimorfo di Alessandro Mendini

Continua la collaborazione tra Triennale Milano e Fondation Cartier pour l’art contemporain di Parigi. Dopo aver dato vita alla prima mostra personale in Italia dello scultore iperrealista australiano Ron Mueck, conclusasi nel marzo scorso, è la volta di un’ampia e dettagliata retrospettiva dedicata a uno dei protagonisti assoluti della cultura del progetto: Alessandro Mendini. A dare il […]

L’inutilità delle macchine
MP
di Marco Petroni

L’inutilità delle macchine

Si è concluso da poco, presso la galleria di Roma Magazzino, un interessante progetto espositivo dal titolo Macchine inutili. Si tratta di un dialogo tra due giganti dell’arte, Gianni Colombo e Bruno Munari. Curato da Marco Scotini in collaborazione con Filippo Percassi, il progetto si concentra sulla capacità dei due artisti di aprire nuove traiettorie percettive […]

Moda e femminismo
MP
di Marco Petroni

Moda e femminismo

All’inizio della sua avventura come direttrice artistica delle collezioni donna del brand globale Dior, Maria Grazia Chiuri ha scelto una forte connotazione femminista. Siamo nel settembre del 2016 e su una T-shirt bianca campeggia a caratteri bold la scritta “We Should All Be Feminists”: un messaggio che diventa immediatamente virale. Uno slogan, uno statement che riprende il […]

Radicalmente. La postmodernità magica di Riccardo Dalisi
MP
di Marco Petroni

Radicalmente. La postmodernità magica di Riccardo Dalisi

È in corso al MAXXI di Roma Radicalmente, a cura di Gabriele Neri, un’ampia e dettagliata retrospettiva dedicata a Riccardo Dalisi, architetto e designer tra i più influenti del nostro tempo. A un anno dalla scomparsa ci appare ancora più evidente il vuoto lasciato da una figura indipendente e anarchica della cultura del progetto, che sapeva rendere esplicito […]

Oltre Terra: Formafantasma e il design della coabitazione
MP
di Marco Petroni

Oltre Terra: Formafantasma e il design della coabitazione

Studio Formafantasma – Andrea Trimarchi e Simone Farresin – insegna e pratica un design olistico, dell’immanenza, dove il pianeta si mostra nelle sue interconnesse relazioni biologiche, politiche e economiche. Non abbiamo bisogno di cambiare gli oggetti del nostro quotidiano ma i sistemi produttivi, estrattivi. Occorre essere radicali, andare alla radice delle questioni che il nostro tempo […]

Design simbiotico
MP
di Marco Petroni

Design simbiotico

I funghi possono aiutarci a riscrivere e immaginare nuovi mondi possibili. Troviamo tracce di questa potenziale rivoluzione anche nella bellissima Biennale di Architettura di Venezia impaginata come un racconto da Lesley Lokko. Mi riferisco al progetto Museum of Symbiosis, presentato nel Padiglione centrale dei Giardini nella sezione Guests from the Future e sviluppato da Faber Futures, sotto la guida di Natsai […]

Moda e queerness
MP
di Marco Petroni

Moda e queerness

Inafferrabile, frivola, distaccata, la moda è anche viscosa, ubiqua, ha un potenziale altamente pervasivo. Per questa ragione va affrontata con le pinze: perché è un linguaggio, un’industria, una molteplicità di immaginari che richiedono attenzione e, forse, una tensione culturale che va oltre il business, il denaro. Spesso, viene liquidata come qualcosa di superfluo. Quando pensiamo […]

Collasso del desiderio e crisi del design
MP
di Marco Petroni

Collasso del desiderio e crisi del design

Per provare a definire una pratica del design capace di connettersi coi problemi del nostro tempo, è necessaria l’elaborazione di connessioni critiche inconsuete.  Due saggi pubblicati di recente possono aiutare a tratteggiare questo campo d’azione. Mi riferisco a Design after capitalism. Trasforming design today for an equitable tomorrow di Matthew Wizinsky (The MIT Press) e a Ecologia erotica. Sesso, libido […]

1 2

Leggi Snaporaz

Iscriviti alla Newsletter
e leggi gratis un articolo ogni settimana.